L’ambasciatrice di OOF Caterina Banti conquista il suo quarto titolo mondiale

News

Un successo conquistato nelle acque francesi di La Grande Motte che inorgoglisce One Ocean Foundation che l’ha scelta come ambasciatrice dei valori della fondazione

Ha già staccato un biglietto per le olimpiadi di Parigi 2024, ma la sua sete di vittoria è inarrestabile. La super velista Caterina Banti, già medaglia d’oro a Tokyo e per ben tre volte campionessa del mondo, conquista il suo quarto titolo mondiale iridato e terzo consecutivo nelle acque francesi di La Grande Motte. Arhaus nel 2018. Halifax nel 2022 e l’Aia nel 2023. La Banti insieme a Ruggero Tita si sono imposti ancora una volta a bordo del catamarano misto Nacra 17 dove da qualche anno a questa parte sembrano imbattibili. I due hanno sbaragliato la concorrenza di atleti agguerritissimi e competitivi, molti dei quali pronti a dare battaglia anche nelle acque di Marsiglia in Francia dove si terranno le sfide di Parigi 2024 a partire dal 26 luglio e fino all’11 di agosto. Grandissima la soddisfazione di One Ocean Foundation che per voce dei dirigenti della fondazione si è congratulata “per questo nuovo e prestigioso risultato sportivo e la ringrazia per il suo costante impegno nella tutela del mare, contribuendo a diffondere l’urgenza di cambiare rotta”. La Federazione ha già scelto gli atleti per le o.impiadi e al momento saranno proprio Ruggero Tita e Vaterina Banti nei Nacra 17, Lorenzo Brando Chiavarini per l’ILCA 7, il gardesano Nicolò Renna per il windsurf maschile Iq Foil e la cagliaritana Marta Maggetti nell’Iq Foil femminile. Un anno straordinario dunque per la vela italiana che vedrà andare in scena subito dopo le olimpiadi la Coppa America,ovvero la regata più importante e prestigiosa e alla quale prenderà parte proprio Ruggero Tita su Luna Rossa come uno dei timonieri, ma potrebbe volare a Barcellona anche la stessa ambasciatrice di One Ocean Caterina Banti per disputare le regate della coppa America Donne che competeranno negli Ac 40. Sarà, infatti, la prima volta nella storia della Coppa America, ben 175 anni, che verrà introdotta la categoria donne. Anche in questo caso le sfide si materializzeranno tra settembre e ottobre 2024. E il nome di One Ocean vola dunque alto tra le principali competizioni internazionali. La fondazione è tra le più attive a livello mondiale per la tutela del mare, la promozione di iniziative divulgative e scientifiche per sensibilizzare le nuove generazioni alle problematiche del Pianeta Blu, ma anche per chiedere un impegno alle grandi industrie mondiali spesso responsabili del principale inquinamento degli Oceani. Un percorso, quello di One Ocean Foundation, cominciato nel 2017 su impulso dello Yacht Club Costa Smeralda da sempre, grazie al suo fondatore il principe Aga Khan, in prima linea per la difesa dell’ambiente. Ma l’occasione dei 50 anni del prestigioso club smeraldino imponeva al direttivo un cambio di passo per cercare di imprimere un’azione più efficace. Da quell’unione di intenti e dalla capacità visionaria degli uomini e delle donne dello YCCS, capaci di grande imprese, nacque One Ocean Foundation. Una fondazione che in soli pochi anni è stata in grado di portare a termine decine e decine di progetti e di proporne ogni anno sempre di nuovi ed entusiasmanti.

Davide Mosca